039.9920838
per info e appuntamenti
   
Centro di Medicina e Chirurgia
Estetica, Anti-aging e Dietologia

Distretto toracico

Trattamenti

Alimentazione e dietologia Terapia dimagrante proteica Dietetica per patologie Intolleranze alimentari Nutrizione biologica e educazione alimentare Dieta sondino senza sondino
Il bite per dimagrire
Medicina Estetica Corpo Mesoterapia Laser vascolare Elettroporatore Trattamento vela-shape Criolipolisi Medicina Antiaging Lipidomica Radicali liberi
Medicina Estetica Viso Bio-rivitalizzazione cutanea Peeling Fillers dermici Botulino Trattamento discromie PRP Fotomodulazione LED Elettroporatore
Needling
Trattamenti domiciliari
Biorimodellamento cutaneo
Dermatologia Diagnostica e Terapia Mappatura Nei Trattamento discromie
Chirurgia dermatologica
Chirurgia estetica viso-corpo Distretto cervico-facciale Distretto toracico Distretto addominale Arti inferiori Tricologia Terapia antalgica

MASTOPLASTICA ADDITIVA

L’intervento di mastoplastica additiva ha come fine l’aumento volumetrico della mammella: viene ottenuto mediante l’inserimento di protesi al silicone, considerate ormai universalmente sicure e bicompatibili. L’intervento si effettua preferibilmente in anestesia generale e consiste nell’inserimento della protesi opportunamente scelta attraverso un’incisione al solco sottomammario o a livello dell’areola. La protesi viene posizionata a livello sottoghiandolare o sottomuscolare a seconda delle caratteristiche della paziente. Le suture vengono rimosse dopo circa 10- 12 gg; viene fatta indossare alla paziente una fascia contenitiva per circa un mese.

MEDICINA ESTETICA



MASTOPLASTICA RIDUTTIVA

L’intervento di mastoplastica riduttiva viene effettuato ai fini di ridurre il volume di mammelle troppo abbondanti, problema spesso causa di disturbi secondari, soprattutto posturali, oltre che di grave pregiudizio estetico. Le mammelle vengono ridotte chirurgicamente e contemporaneamente sollevate sino alle dimensioni progettate in partenza. Esitano delle cicatrici, che nelle tecniche più moderne sono limitate ad un segmento posto intorno all’areola e ad un altro segmento verticale, che congiunge l’areola al solco sottomammario. L’intervento viene effettuato in anestesia generale e prevede spesso almeno una notte di ricovero. Le suture vengono rimosse dopo circa 15 gg, viene fatto indossare un reggiseno contenitivo per almeno un mese.

MASTECTOMIA SOTTOCUTANEA PER GINECOMASTIA

La ginecomastia è un deformità relativamente frequente che interessa il maschio e che consiste in un abnorme sviluppo della ghiandola mammaria, legato generalmente ad un disquilibrio ormonale presente in età puberale. La ghiandola sviluppatasi in eccesso non è più passibile di regressione spontanea e deve essere rimossa chirurgicamente. L’intervento viene effettuato in anestesia locale, spesso associata a sedazione, e consiste, mediante un’incisione posta a livello della metà inferiore dell’areola, nella rimozione della ghiandola mammaria in eccesso. Le suture vengono rimosse dopo 10 giorni, e viene fatta indossare al paziente una fascia di contenzione per circa un mese. Col tempo le cicatrici risultano pressochè invisibili. È frequente anche una forma “falsa” di ginecomastia, in cui la causa è rappresentata esclusivamente dall’aumento del tessuto adiposo presente a livello mammario. In questo caso una semplice liposcultura risulta adeguata alla risoluzione del problema.
P.IVA 03032160131 | Studio Medico Razzano - Via Fontana, 2 - 23885 - Arlate di Calco (LC) - tel: 039.9920838 - e-mail: info@monicarazzano.com | PRIVACY